Non spaventarti più: ctrlX è facile come il nome. Quante volte si è parlato di sistemi rivoluzionari, che però poi risultavano difficili da utilizzare? Forse troppe. Per questo è nato lo smartphone dell’automazione, che porta il nome di una scorciatoia da tastiera e promette di accorciare i tempi di controllo in maniera esponenziale. Il nuovo sistema consente di integrare nuove funzionalità nella macchina con la stessa facilità e velocità con cui si installa una app sul proprio smartphone.

Per tanti anni l’automazione non poneva particolare attenzione agli sviluppi tecnologi del settore Consumer Goods, che nel frattempo ha fatto passi da gigante nelle modalità di interazione user-friendly con gli utenti. Ad esempio, installare un’applicazione con la funzionalità fotocamera sul proprio smartphone, che si tratti di un lettore QR, Messenger o un software di costi di viaggio, è diventata un’operazione che richiede soltanto pochi minuti. Pensiamo, invece, a quanto lavoro è necessario per integrare la funzionalità fotocamera in un programma PLC di un sistema di automazione, programmare l’interfaccia e inoltrare i dati in una forma leggibile. Ora ctrlX AUTOMATION, la nuova architettura software di Bosch Rexroth, fa tutto il lavoro di sviluppo necessario e rende il processo più semplice e veloce.

Lo sviluppo di un sistema informatico così facile da usare ha seguito il modello di uno smartphone: più integrazione possibile in un’infrastruttura funzionale e veloce. Con ctrlX AUTOMATION è finalmente possibile integrare nuove funzioni nella macchina con la stessa facilità e velocità con cui si installa un’app. Si tratta di un sistema semplice, aperto e sicuro: grazie alla nuova generazione di sistemi di controllo è possibile personalizzare soluzioni diverse con il minimo sforzo.

I tool chiave della facilità: ctrlX CORE e ctrlX WORKS

La nuova piattaforma ctrlX CORE abbatte i confini esistenti tra le diverse piattaforme di componenti. Può essere integrata in sistemi di controllo embedded e in architetture di controllo su base drive. Rispetto alle piattaforme di controllo già esistenti offre maggiore potenza di calcolo occupando la medesima quantità di spazio. Di conseguenza, i costruttori di macchine possono integrare al suo interno numerose funzioni che in passato dovevano essere installate su hardware aggiuntivi. Attraverso il tool di sviluppo browser-based e il software toolkit di ctrlX WORKS, i programmatori possono accedere ad un’ampia gamma di app.

In questo modo possono gestire ed espandere le app di controllo e le funzionalità, e se necessario completarle con qualsiasi software open source. Al momento la priorità principale è quella di raccogliere, instradare o elaborare preventivamente i dati tra i domini.

I costruttori di macchine potranno anche acquistare le app su piattaforme di sviluppo o semplicemente progettarle da soli in qualsiasi linguaggio. ctrlX WORKS supporta non solo i linguaggi PLC standard come IEC 61131 o PLCopen, ma anche linguaggi di alto livello come ad esempio C++ e Java, i più recenti linguaggi di script come Python e Javascript e i nuovi linguaggi di programmazione grafica come Blockly e Node-RED.

Customizzare le macchine tramite app

Ogni app costituisce un contenitore software separato. I costruttori di macchine possono quindi installare esclusivamente le applicazioni richieste e adattare la macchina alle esigenze specifiche dei clienti, come l’integrazione di intelligenza artificiale o il machine learning. C’è anche la possibilità fornire e leggere dati in tempo reale. Tutte le connessioni sono facilmente configurabili.

ctrlx automation

I diversi layer dell’architettura software di ctrlX

Per rendere possibile questa interazione, Bosch Rexroth ha sviluppato ctrlX Data Layer, dove avviene lo scambio di informazioni tra le app. Ogni dato può anche essere condiviso esternamente via OPC UA, rendendo le macchine interfacciabili con altri dispositivi. In consultazione con l’end user, il costruttore di macchine (OEM) può modificare le app in qualsiasi momento. Questo riduce la complessità degli aggiornamenti e rende l’automazione future-proof per i futuri standard di comunicazione e le innovazioni tecnologiche.

Le funzioni di aggiornamento, per esempio, rappresentano una parte essenziale della proposta di valore per le stampanti 3D. ctrlX AUTOMATION cambia le regole dell’automazione grazie ad una nuova architettura del software: per la prima volta in assoluto i costruttori di macchine possono integrare, combinare e aggiornare le funzioni in modo semplice, aperto e sicuro, come se stessero usando uno smartphone. Le app, programmabili nei differenti linguaggi IT, riducono i costi di progettazione e aprono le porte ad un mondo dell’innovazione più flessibile e veloce.

La più moderna tecnologia hardware e software

ctrlX AUTOMATION utilizza Linux, il sistema operativo realtime più stabile e affidabile al mondo. ctrlX Data Layer è l’elemento centrale dell’architettura. Implementa un accesso semplice e centrale a tutti i dati e parametri di sistema disponibili, inclusa la gestione delle autorizzazioni, anche in tempo reale. Con 8 milioni di accessi potenziali al secondo, le massime prestazioni sono assicurate.

ctrlX AUTOMATION è completamente adattabile: il software sviluppato dall’utente può essere eseguito senza limitazioni; è possibile creare e integrare app e software open source; le funzioni possono essere installate in qualsiasi momento, anche in fase di esecuzione; la sicurezza è garantita grazie all’amministrazione configurabile dell’utente.

Integrazione IOT unica

L’integrazione dell’automazione e dell’Internet of Things nel contesto della Fabbrica del Futuro è un prerequisito fondamentale per supportare la competitività dell’azienda nell’era digitale. ctrlX AUTOMATION offre una migliore connettività rispetto a qualsiasi altro sistema e può essere integrato in tutti i sistemi IT, edge e cloud.

Aggiornamenti di sicurezza, backup e upgrade di nuove funzionalità software vengono eseguiti a livello centrale, nel modo simultaneo ed efficiente, tramite il portale dei dispositivi ctrlX Device Portal. Gli standard futuri come 5G e OPC UA over TSN sono già integrabili. Una soluzione di sicurezza certificata secondo IEC 62443 garantisce uno scambio sicuro dei dati. Un’estensione VPN o l’installazione del firewall possono, inoltre, essere implementate tramite app.

Aumento dell’efficienza dal 30 al 50%

ctrlX AUTOMATION offre tempi di progettazione più rapidi grazie alla sua architettura software all’avanguardia e un grado di libertà ed efficienza senza precedenti, che consente agli sviluppatori di vincere le sfide imposte dallo sviluppo del software moderno. La soluzione software modulare ctrlX WORKS aumenta l’efficienza tecnica dal 30 al 50%. Il server Web integrato semplifica la visualizzazione su dispositivi finali basati su browser come pannelli Web o tablet di consumo e supporta soluzioni diagnostiche wireless con dispositivi intelligenti tramite WiFi e Bluetooth. Inoltre, il sistema di controllo include un ambiente di simulazione in cui le funzioni possono essere testate virtualmente e quindi applicate al sistema di controllo.

Si aggiungono, infine, i servizi online di ctrlX Device Portal, le repository GitHub e la comunità degli sviluppatori – ctrlX Developer Communitycon i suoi forum e le istruzioni video.

Condividi :
  • Articoli simili

    articoli